lunedì, novembre 28, 2011

ALBENGA - ALASSIO
domenica 27 novembre

Ed eccoci, in una fredda e nebbiosa domenica mattina, a chiederci: “ci sarà o non ci sarà, e se si ci guiderà nella nostra escursione?”. E mentre le più disparate voci si ricorrono tra i 53 escursionisti  sulla presenza nonché sulle intenzioni del nostro Super Segretario, siamo tutti in ansiosa attesa di vedere comparire all’orizzonte il suv del fido Marco con a bordo il mitico Giovanni.
Finalmente un sospiro di sollievo si leva dal gruppo dei camminatori Caival: ecco infatti l’auto blu con a bordo la nostra insostituibile guida munito di tutti gli attrezzi del mestiere: la targa del CAI di Valenza da esporre sul pullman e la lista dei partecipanti (nella quale appare il nome del sottoscritto con affianco la scritta: “16° gita – non paga”.

Una volta saliti sul pullman la soddisfazione raggiunge il culmine nel constatare anche la presenza di Fausto (munito dell’inseparabile fischietto presidenziale) il quale, come al solito durante il tragitto, ci informa sui prossimi appuntamenti della Sezione e ci da i necessari ragguagli sulla gita, a questo proposito colgo l’occasione per complimentami con il nostro Presidente il quale con un discorso cortese ma fermo informa i partecipanti sulla necessità di restare in gruppo dietro il responsabile di gita, sottolineando che eventuali variazioni al percorso segnalato sulla carta saranno considerate fuori dalla attività sociale e, per questo, escluse dalla assicurazione ma, per me. ancora più importante invitando tutti a un comportamento serio e responsabile perché “non c’è nulla da dimostrare ad arrivare prima degli altri”, tutto questo a comprova che il nostro Fausto si dimostra sempre più un Presidente con la P maiuscola.

Evidentemente le parole del Presidente raggiungono l’effetto desiderato, infatti una volta raggiunta Albenga, sede di partenza dell’escursione, il gruppo parte compatto dietro a Giovanni Sisto (anche lui meritevole dell’appellativo di Super Segretario) e per tutta la durata della gita resta unito a parte (mi spiace sottolineare) un piccola digressione del buon Vicenzo il quale decide di seguire il gruppo degli uomini bionici (Carlo e Piero) su per una cima opzionale portandosi dietro un povera ed inconsapevole signora la quale, una volta raggiunto il resto del gruppo, giurava di aver visto un signore con la barba ed un abito bianco camminare sulle onde del mare prospiciente Alassio.

Per il resto che dire? Quella di ieri è stata veramente una bella escursione con il sole ad accompagnarci per tutto il percorso e quella spensierata allegria che di solito caratterizza le gite del CAI di Valenza.
Ciao Maria

Questo è tutto…..alla prossima

Piacealb

3 commenti:

  1. ottimo ed esaudiente resoconto,ma non mi sembra che ci sia stata tutta quella aspettativa del Suv di Marco.Giusti gli elogi al Presidente,mentre i nostri bionici come li chiami tu,si sono fatti una mangiatina di acciughe fritte con Giovanni Mirone( che è un ottimo buongustaio in fatto di pesce)alla faccia della signora che ha avuto le visioni.Tutto ok comunque.

    RispondiElimina
  2. ....belli i vostri commenti! Tuttavia devo precisare che noi "bionici" abbiamo rispettato alla lettera il percorso. Infatti sulla vostra descrizione si doveva "scalare " il Castellaro ed il Vegliasco cosa che noi abbiamo fatto. Voi forse eravate troppo stanchi per fare le stesse cose!!

    RispondiElimina
  3. ....a che è interessato ho descritto il percorso al seguente link.
    http://it.wikiloc.com/wikiloc/user.do?name=Csesia

    Carlo SESIA

    RispondiElimina

il blog è aperto a tutti, si prega di non fare commenti che possono offendere le persone,commenti di dubbiia provenienza ; un comportamento moderato è sinonimo di intelligenza e rispetto